in

Alta partecipazione all’Euromaidan di Bologna

   Più di cento italiani ed ucraini in piazza Maggiore per sostenere l’integrazione dell’Ucraina nell’Unione Europea. Presentata petizione al Presidente Yanukovych formata da più di duecento ucraini residenti in Italia

Giovedì, 28 Novembre, più di cento cittadini italiani ed ucraini hanno manifestato a Bologna in sostegno dell’integrazione dell’Ucraina nell’Unione Europea sotto le bandiere di Ucraina, Italia ed UE.

L’evento, organizzato dalla studentessa Sofia R. -che ha presentato una petizione popolare firmata da circa 300 ucraini residenti in Italia che invita il Presidente Viktor Yanukovych ad accettare l’Accordo di Associazione UE-Ucraina- è stato anche l’occasione per ricordare lo Holodomor: genocidio del popolo ucraino avvenuto su ordine di Stalin tra il 1932 e il 1933.

“L’Italia, grazie alla lotta partigiana contro il nazifascismo, ha dato avvio alla costruzione dell’UE: una comunità che ha garantito in Europa Pace, Progresso, Democrazia e Diritti Umani -ha dichiarato il Portavoce del Comitato Euromaidan Lombardia per l’Ucraina in Europa, Matteo Cazzulani, che ha coordinato manifestazione bolognese- La nostra storia muove noi italiani a permettere anche all’Ucraina di godere del Sogno Europeo, fortemente desiderato dalla maggioranza del popolo ucraino che da una settimana sta manifestando pacificamente contro la decisone di Yanukovych di bloccare con l’UE la firma dell’Accordo di Associazione”.

La manifestazione di Bologna segue altrettanto partecipate mobilitazioni a Roma e a Milano, dove, tralatro, è in programma una nuova dimostrazione in supporto all’integrazione dell’Ucraina in Europa per sabato 30 Novembre.

L’Ufficio stampa del Comitato Euromaidan Lombardia per l’Ucraina in Europa

Matteo Cazzulani

Євромайдан пройшов в Неаполі

Українська діаспора в Італії пікетувала посольство у Римі