in

Appello delle badanti al console ucraino

   Più di duemila nel Mantovano: «I contributi ce li paghiamo noi e il costo dei permessi è troppo alto»

Un saluto reciproco, con tante strette di mano, ma anche un appello al diplomatico del loro Paese. Il console ucraino a Milano Sergiy Poda ha fatto visita all’Anolf di Mantova in via Torelli, dove ha incontrato alcune portavoci delle badanti ucraine che vivono e lavorano nel Mantovano.

Due i motivi dell’importante appuntamento: dare atto dell’assistenza che l’associazione presta a favore delle badanti ucraine e fare il punto della situazione sul disbrigo delle pratiche che investono l’attività consolare di Milano. Il dottor Poda è stato accolto dal responsabile dell’Anolf, Vittorino Marinoni, che ha presentato al console i vertici della Cisl, dal segretario Aldo Menini agli altri sindacalisti che collaborano nel campo dell’immigrazione: Luigi Arioli, Andrea Maffezzoni, Marco Pirovano e Fabio Biondelli. Marinoni ha inoltre portato al console i saluti di padre Taras, ucraino che opera nella chiesa del Gradaro, e del priore di Goito don Amedeo Messedaglia che il dottor Poda aveva incontrato a gennaio in occasione della giornata per la pace. Secondo le stime Anolf le badanti e i cittadini ucraini presenti nella nostra provincia sono più di duemila, con un calo di nuovi arrivi. «La crisi investe le famiglie e scarseggiano le risorse – ha sottolineato Marinoni – e in tanti casi si cerca di provvedere direttamente all’assistenza familiare». Anolf ha fatto presente al console che in alcuni casi sono le stesse badanti che devono pagarsi i contributi al posto degli assistiti.

Un appunto anche ai Comuni che «aprono uno sportello informativo per gli stranieri residenti ma sono totalmente assenti nel favorire le famiglie con aiuti peril pagamento della contribuzione.Le badanti hanno lamentato che anche nella loro busta paga pesano le trattenute fiscali, denunciando l’eccessivo costo dei rinnovi dei permessi di soggiorno da 175 euro per ogni domanda.


http://gazzettadimantova.gelocal.it

У Римі пройшов Марш українських вишиванок (ФОТО)

Дитячий садочок «Веселка» в Римі отримав дитячі книги (ФОТО)